«Nel Febbraio 1997, dopo anni di sperimentazioni, i corsi civici di musica, organizzati e gestiti dal Comune di Montesilvano, diventarono una realtà. L’iniziativa era partita proprio dall’Amministrazione comunale e coinvolgeva le diverse scuole di ogni ordine e grado della città. […] Lo scopo dei corsi civici era quello di creare un Polo musicale in Città dando la possibilità di lavorare insieme ai numerosi musicisti residenti a Montesilvano. Per anni la Scuola dovette accontentarsi di sedi provvisorie, ma presto, di fonte al numero di iscritti in costante crescita, bisognava prendere atto che necessitavano nuovi spazi. […] La prima sede dell’Istituzione fu l’ex locale del distretto sanitario su Corso Umberto, ma gli spazi erano insufficienti per cui alcuni docenti, accettarono di tenere lezioni pomeridiani presso le aule delle scuole medie del territorio. […] Nel 2003, finalmente, la Scuola Civica di Musica si trasferirì in un padiglione dell’ex mercato coperto, divenuto, dopo l’incendio che lo distrusse e dopo la lunga ricostruzione, il Palazzo dei Servizi e della Cultura. Nel 2007, l’Amministrazione diede un impulso nuovo all’attività dell’Istituzione e nacque la Nuova Scuola Comunale di Musica e venne inaugurato un prestigioso dipartimento Jazz, che andò ad affiancarsi a quelli già esistenti: il classico e il moderno».

Tratto dalla Pubblicazione scritta per il 20° Anniversario della Nuova Scuola Comunale di Musica Città di Montesilvano 1997-2017 a cura di Donatella Columbaro e e Antonio Farchione.

Nel 2020 la Scuola Civica si è arricchita anche della presenza dei corsi di teatro e si è trasferita nei locali del Pala Dean Martin Centro Congressi di Montesilvano, divenendo Scuola Civica di Musica e Teatro – Città di Montesilvano.